Targa prova: Novità si può usare solo sulle auto nuove da immatricolare

0
4029

di motori.quotidiano.net

Targa prova, è bufera. Una circolare del Ministero dell’Interno ha sancito che sono obbligatorie assicurazione RC auto e revisione per tutte le auto immatricolate che circolano con targa prova.

Se per i privati può significare poco, sarebbe un colpo pesantissimo per i commercianti di auto usate. Ricordiamo che in Italia si vendono regolarmente più auto usate che auto nuove.

Sarebbe improbabile per chi ha decine di auto usate, o già immatricolate, assicurarle tutte. La targa prova in questi anni è servita anche a questo. A far testare ai clienti i mezzi, a spostare le auto, anche per i meccanici.

Come si farà a provare una vettura usata?

A una serie di operazioni meramente professionali. Chiaro che qualcuno (anzi, molti) ci ha marciato sopra, abusando della targa prova per fini non di lavoro. In sostanza non possono circolare o sostare in strade aperte al pubblico auto con targa prova ma senza assicurazione. La multa può arrivare fino a 849 euroSolo se un’auto non è immatricolata può circolare con targa prova e senza assicurazione. Di fatto tagliando fuori il mercato dell’usato e delle chilometri zero. Come si farà a far provare un’auto di seconda mano a un potenziale compratore?

La Motorizzazione e anche il Codice della Strada sono più “elastici” in questo senso. Ma la questione è aperta. E delicata.

 

LASCIA UN COMMENTO