Procura di Napoli e Ania, intesa contro le frodi assicurative

0
768

ildenaro.it

“Abbiamo firmato un Protocollo d’intesa tra Procura della Repubblica e 21 imprese assicurative, le maggiori in campo nazionale per contrastare il fenomeno della frode assicurativa”. Traspare soddisfazione dalle parole del procuratore facente funzioni di Napoli, Nunzio Fragliasso, durante la conferenza stampa, all’ottavo piano di Palazzo di Giustizia.

Al suo fianco, l’Aggiunto Piscitelli e il responsabile antifrode dell’ANIA, Massimo Treffiletti. ” C’ e’ voluto un po’ di tempo ma ce l’abbiamo fatta – ha spiegato Fragliasso – la Procura e’ gia’ da tempo impegnata per combattere quello che che e’ oramai un vero e proprio fenomeno criminale. Le frodi assicurative determinano dei costi non solo a danno delle assicurazioni ma anche a danno dei cittadini, perche’ le imprese assicuratrici per poter sopportare gli elevati risarcimenti per incidenti stradali e infortuni aumentano l’importo dei premi.

Un fenomeno che coinvolge tecnici, avvocati e figure istituzionali come i giudici chiamati a pronunciarsi sugli infortuni”.

Con l’avvio del Protocollo e’ stato costituito un pool di 12 magistrati della VII sezione, coordinata dall’Aggiunto Vincenzo Piscitelli. Sul campo agenti di polizia di Stato, che gia’ oggi sono impegnati nella sezione PG. “Ci vorra’ del tempo prima di aver risultati – ha evidenziato Piscitelli – ma l’idea e’ quella di estendere il protocollo anche ad altre realta’ del distretto cosi’ da poter mettere in circolo le informazioni”

LASCIA UN COMMENTO