Figlio di 12 anni provoca un danno: famiglia condannata a pagare 300 mila euro

1
29516

Milano: Estate 2002, Daniel frequentava l’oratorio della parrocchia di Santa Maria Ausiliatrice, il sacerdote responsabile dell’oratorio, decise di portare quindici ragazzi a fare una gita in bicicletta sulla pista ciclabile del Naviglio Grande, fino a Magenta. Nel pomeriggio la comitiva era sulla strada di ritorno quando nei pressi di Robecco sul Naviglio, nel senso opposto in sella alla sua bici incrociano una pensionata 71 anni.

La sua bici e quella di Daniel si urtarono, a causa dell’urto, la donna cadde nel canale, perché in quel punto la ciclabile è priva di protezioni. Ripescata dai soccorritori, era ormai in coma irreversibile e spirò dopo un anno e mezzo di agonia. Due testimoni dissero che il giovane aveva cercato di sorpassare un amico, disubbidendo alle raccomandazioni del sacerdote.

La famiglia della pensionata deceduta citò in tribunale il Parco del Ticino in quanto ente gestore della pista ciclabile, e la famiglia del ragazzo coinvolto nell’incidente. Il Tribunale in primo grado li condannò in solido a versare 500 mila euro, ritenendo responsabile il Parco per la pericolosità del luogo e il ragazzo per l’imprudenza. La famiglia del ragazzo avrebbe dovuto risarcire 198 mila.

Nel 2012 la sentenza del tribunale di appello, ribadì la culpa in educando e il risarcimento venne elevato di altri 73 mila euro, sempre in solido. Unipol l’assicurazione del Parco del Ticino versò dopo la sentenza di appello l’intera somma del risarcimento alla famiglia della pensionata, compresa anche la parte della famiglia. L’ente gestore Parco del Ticino, dopo aver liquidato la somma che spettava alla famiglia del ragazzo si è rivalsa su di essa, per un rimborso di 276 mila euro.

Ma è la sentenza di Cassazione di pochi giorni fà che mette la parola fine alla vicenda, il quale conferma la condanna, ritenendo le altre sentenze frutto di «argomentazioni logiche e congrue». e condanna la famiglia del ragazzo oggi maggiorenne al risarcimento di 300 mila euro.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO