Banca Generali, utile quasi raddoppiato

0
526
25/08/2009 LOGO ASSICURAZIONI GENERALI

Corre anche la raccolta netta, pari a 692 milioni di euro in aprile e a 1,8 miliardi di euro (+20%) nel trimestre. Mossa: “Una trimestrale da incorniciare”.

UTILE QUASI RADDOPPIATO – Vola nel primo trimestre l’utile di Banca Generali, che ha fatto segnare un incremento del 91% a 56,2 milioni di euro; un risultato superiore al consensus, che si deve ad un aumento di tutte le voci di ricavi eccetto quelle da trading. Lo annuncia una nota precisando che l’utile tiene conto della svalutazione (al 93%) per 2,5 milioni dell’esposizione al bond “Alitalia 2020”.

CORRE ANCHE LA RACCOLTA – Ad aprile la raccolta netta è stata pari a 692 milioni di euro. La raccolta netta del trimestre si è assestata a 1,8 miliardi di euro (+20%) migliorando ulteriormente i picchi registrati lo scorso anno. Il trend di crescita ha mostrato un’ulteriore accelerazione ad aprile con una raccolta netta di 692 milioni di euro nel mese che porta il totale da inizio anno a 2.531 milioni (+29% a/a). La raccolta netta si è indirizzata in misura prevalente verso soluzioni gestite e in particolare verso gli innovativi prodotti ‘contenitore’ nel modulo finanziario (BG Solution) e assicurativo (BG Stile Libero) per le opportunità di protezione e personalizzazione che offrono. In crescita inoltre anche la raccolta in fondi in virtù di un’offerta sempre più ampia (54 gestori e oltre 5.000 diversi fondi e Sicav). Complessivamente la raccolta gestita e assicurativa ha raggiunto i 2,1 miliardi di euro, pari all’84% del totale mentre quella amministrata i €416 milioni frutto dei flussi dei conti di nuovi clienti. Le masse gestite e amministrate al 31 marzo 2017 sono risultate pari a €50,1 miliardi (+18% a/a, +5,3% da inizio anno), di cui il 76% del totale risultava in soluzioni gestite e assicurative. L’incidenza dei prodotti assicurativi tradizionali si è attestata al 29%, in leggera contrazione dal 31% di fine anno, seppure continuando a rappresentare l’ossatura dell’offerta obbligazionaria per la clientela.

UNA TRIMESTRALE DA INCORNICIARE – L’amministratore delegato di Banca Generali, Gian Maria Mossa, ha commentato: “Una trimestrale da incorniciare per la forza e la qualità dei numeri. Cresciamo più del mercato di riferimento in termini dimensionali con una strategia chiara e distintiva che valorizza il talento dei consulenti e ne favorisce lo sviluppo con soluzioni innovative e di qualità. Il riscontro che ci arriva dalla clientela emerge dai nuovi picchi di raccolta e dalla solidità delle voci di ricavi ricorrenti. Guardiamo con fiducia alla ripresa in corso e alle sfide dall’evoluzione del settore puntando ad essere l’interlocutore di riferimento per la protezione dei patrimoni delle famiglie

LASCIA UN COMMENTO