ASSICURAZIONI: GRECO (ZURICH), non conta più solo distribuzione ma qualità

0
3941

di affaritliani.it

Roma, 5 nov. (AdnKronos) – “Sinora le polizze sono state vendute, non comprate. Oggi, grazie ai social, i clienti confrontano e scelgono. Sono cambiate le regole del gioco: non conta più solo la distribuzione, ma la qualità”.

Ad affermarlo, in un’intervista a ‘La Stampa’, è l’ad del gruppo assicurativo svizzero Zurich, Mario Greco, sottolineando che “i tassi zero hanno costretto a ristrutturare prodotti e servizi” ma che l’impatto vero “lo ha avuto la rivoluzione tecnologica”.

Per Greco, “è la connettività permessa dalla tecnologia. Consente di offrire servizi inediti. È la vera sfida. Implica lo sfruttamento dei beni collegati alla rete, dall’auto alla lavatrice. L’assicurazione può prevenire un sinistro prima ancora di doverlo ripagare. Posso misurare lo stato di un bene, un tubo o un tetto, ed evitare una rottura che è la principale fonte di danno per noi e i nostri clienti”.

Per quanto riguarda Zurich, rileva l’ad del gruppo elvetico, “un anno fa abbiamo lanciato una strategia basata sulla creazione della fedeltà del consumatore e la sua ‘retention’. Il valore di una compagnia sarà il valore della clientela. Per questo lavoriamo per capire che tipo di clienti abbiamo”.

Per Greco, per quanto riguarda l’auto, “l’assicurazione deve concentrarsi meno a liquidare i danni e più a creare un servizio per chi guida. La compagnia vecchia è un mondo che non può più esistere.

I concorrenti nuovi sono le piattaforme. Per questo valutiamo partnership con banche, aerolinee, largo consumo. Per ampliare le opportunità contenute nei servizi e consolidare il brand a cui essi sono collegati. Un marchio di qualità, a questo punto, torna ad essere indispensabile per proporre pacchetti globali”.

LASCIA UN COMMENTO